Energie Alternative

Solo un altro blog Tiscali blog

Ormai è arrivata la stagione per dedicarsi all’aria aperta a coltivare qualche pianta, uno dei problemi è il caldo e il continuo innaffiamento obbligatorio.

Il sistema a goccia con bottiglie di PET recuperate, permette anche di utilizzare anche acqua di mare, permettendo di coltivare qualche piantina aromatica anche in posti isolati

E’ un sistema molto interessante  vi riporto altre info utili  in questo post:

http://blogeko.iljournal.it/impianto-di-irrigazione-a-goccia-fai-da-te-a-costo-zero-costruito-con-bottiglie-di-plastica/80063

 

 

irrigazione a goccia

Ciao a tutti, un gesto che potrebbe aiutare a risparmiare e a pulire il territorio, sarebbe quello di raccogliere gli pneumatici dalle campagne e utilizzarli per una dimostrazione di cottura solare. Dopo la dimostrazione si possono consegnare all’isola ecologica o portare a casa e utilizzarli con i genitori.

 

Eccoci qua a parlare della prima vera gara di cucina solare che si è tenuta domenica 30 giugno a Cagliari nel parco della Provincia (Monte Claro).

Grazie ai bravissimi Andrea Mameli, Francesco Primavera, Alessandro Carboni (che ha avuto l’idea) e a tutti i partecipanti, Domenica si è assistito ad una vera gara, con tanto di giurati che hanno degustato i cibi cotti al sole.

Oltre ai forni abbiamo cucinato con delle parabole dove si è arrostita della carne e verdure.

in questo Link si potranno vedere le ricette e la classifica della gara:

https://docs.google.com/file/d/0B_Hvetjhl1SSSDFBclNZVTBNb00/edit?usp=sharing

 

Qui sotto alcune foto

Un grazie a tutti coloro che hanno partecipato, in particolare agli amici della comunità del cibo Slow Food di “La Casa Verde CO2.0″ che hanno anche offerto una parte dei cibi e il vino sia per la gara che per i premi.

 

Dopo la nascita del “Distretto di Democrazia-Solare” con il mitico Andrea si è pensato di creare un evento particolare e gli è venuta questa grande idea, una gara di cucina solare a Monte Claro!!!

Ora speriamo nelle previsioni anche se al momento sembrerebbe che il week end del 30 giugno il sole sarà il vero protagonista.

La partecipazione è libera e ci saranno dei giurati,  che premieranno simbolicamente il vincitore, anche perché il vero vincitore sarà l’ambiente.

Per l’occasione ci saranno in gara i nuovi modelli (da me inventati) dell’unica azienda Sarda che li sta producendo, ad impatto zero, e con solo materiale eco-certificato.

Per ulteriori informazioni e come iscriversi potete visitare il sito ufficiale dell’evento:

http://solar-cooking-cagliari.blogspot.it/

Potete visitare anche il sito ufficiale dei promotori dell’ iniziativa:

http://linguaggio-macchina.blogspot.it/

http://www.edilana.com/

http://www.arredamentinuovetecnologie.com/ecosirio

Alcuni articoli:

http://www.villacidro.info/2013/06/nuove-imprese-a-impatto-zero/#comment-39188

http://www.provincia.mediocampidano.it/mediocampidano/it/videoview.page?contentId=VDS26521

 

Ieri 3 Maggio 2013 nel Padigliorto della fiera di Cagliari, abbiamo fatto nascere il Distretto di Democrazia Solare, e per l’occasione abbiamo dimostrato ai passanti come cucinare senza l’uso di fonti fossili…ecco alcune foto.

Ormai siamo arrivati al fatidico anno 2012 che non solo i Maya ma anche gli esperti di vari settori come Meteorologi, Climatologi, Economisti e chi + ne ha + ne metta, hanno utilizzato nei vari libri, per raccontarci che torneremo ai tempi in cui l’energia e l’ambiente andavano per forza a braccetto senzavolerlo.

Nel nuovo anno dobbiamo cercare di abbattere le emissioni e quindi oltre ad impegnarci a consumare di meno, mangiando meno carne, comprando prodotti di stagione a km zero e cucinando meno fritti dove su utilizza un grasso e si consuma molta energia, possiamo risparmiare imparando a cucinare col sole e anche a ESSICARE col sole sia alimenti come frutta, verdura, ma anche carne e pesce

L’essicazione antichissima arte che viene utilizzata per la conservazione dei cibi che abbondano nelle nostre campagne, in alcuni periodi e scarseggiano in altri.

In questo video un Essicatore auto costruito con materiale di riciclo:

Video importato
Download Video

 

 

 

Dalla Norvegia delle foto bellissime…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ragazzi per risparmiare si dovrà utilizzare la cottura del forno solare….come fanno in Norvegia anche con la neve sotto i piedi: http://solarcooking.wikia.com/wiki/Solar_cooking_at_high_latitudes

In una bella giornata di sole, ho voluto provare una ricetta che sembrava adatta alla cottura col fornosolare, e dato il risultato ottenuto, posso cofermare che è tra i migliori primi in assoluto,  la ricetta è molto semplice , come mostrato nella scheda sottostante:

Giorno di esecuzione: 06/09/2011

Luogo di esecuzione: Villacidro (VS)

Ora inizio preparazione:10.30

Ora inizio cottura: 11.00

Ora fine: 13.00

Temperatura media 28°C

Temperatura min. richiesta all’interno del forno: 80°C

Vento: assente/brezza

Umidità: 45%

Forno: cartone-lana

Cooker:Alex

Preparazione:15min.

Cottura:120 min.

 Ingredienti dell’esecuzione (dosi stimate per 1 ½-2 persone):

250g ravioli di ricotta freschi, 200g di passato di pomodoro, 50g di acqua, formaggio grattuggiato, basilico, sale.

 Esecuzione:

  1. Esporre il forno al sole e fargli raggiungere la temperatura di almeno 80°C (10 minuti)
  2. Porre in una pirofila in pirex o in terracotta, i ravioli e aggiungere sopra la passata di pomodoro che percedentemente è stata diluita ncon l’acqua e un pizzico di sale
  3. Spolverare sopra il pecorino grattuggiato e adagiare un paio di foglioline di basilico.
  4. Coprire con il copechio ed infornare.

 OSSERVAZIONI DOPO L’ASSAGGIO:

La pasta è cotta e la ricotta si è sciolta, il formaggio grattuggiato ha formato la crosticina e il sugo ha colorato bene i ravioli.

 
 
 

 

 

 

 

 

Ravioli di ricotta al pomodoro e basilico. crudi JPG

 

 

 

 

 

 

Ravioli di ricotta al pomodoro e basilico  Dalle foto si potrà notare la cottura….

Alla prossima ricetta solare.

 

 

Buona sera, oggi sono rientrato un pochino tardi e pensavo di non preparare nulla al fornosolare, invece mi sono detto: perchè non fare una cosa super veloce ( per il fornosolare) tipo una polenta con del caprino e del prezzemolo?!

E così ho messo il fornosolare al sole verso le 12.40 nel frattempo ho preparato nella pentola in alluminio i seguenti ingredienti:

  1. 1oo g  di polenta (quella istantanea)
  2. 200 g di acqua
  3. 50 g di caprino sem.stag.
  4. una manciata di prezzemolo e di sale

Una volta messa l’acqua, inserire lentamente la polenta e il sale, girare senza formare grumi, inserire dei pezzettini di caprino, spolverare di prezzemolo liofilizzato (o fresco) e mettere nel fornosolare, tempo 1 hora il piatto è pronto e si presenta così:

polenta con caprino-20110923-1355

Da notare che non ho usato nessun grasso, se non quello del formaggio….

Visto che il caldo ci  sta facendo soffrire, non è il caso di cucinare dentro casa e allora anche oggi ho adoperato il fornosolare, ma arrivando a casa alle 12, non avevo tanto tempo per preparare il pranzo quindi con Barbara optiamo per una frittata molto estiva , utilizzando ingredienti che in estate tutti abbiamo in frigo e cioè: uova,pomodori, formaggio fresco e basilico.

Prendere il tegame e aprirci dentro le uova, battere l’albume e il tuorlo per dargli una consistenza spumosa, aggiungere il pomodoro e il formaggio fresco a cubetti e girare per qualche secondo, salare e  dare una spolverata di origano, che darà un tocco estivo, e per finire mettere una paio di folglie di basilico.

Quindi infornato dentro il fornosolare, abbiamo aspettato circa 60 minuti e nelle foto seguenti, il risultato finale:

 

Frittata al pomodoro con dolcesardo 20110824-1219[1]

                      

 

 

 

 

 

 

                     

                                      Frittata al pomodoro e dolcesardo, cotta-20110824-1319

 

 

 

 

 

 

 

 

Frittata al pomodoro, formaggio e basilico (tricolore)                                                                                                                        

 

 

 

 

 

 

Ora che vi ho postato le foto, sono alquanto soddisfatto nel mostrarvi questa opera creata dalla natura e cotta dalla natura!

 

Alla prossima ricetta

 

Alexander